Anemia

L’anemia è definita come un disordine dove il conteggio dei globuli rossi (RBC) o il valore dell’ematocrito (Hct, PCV) e/o dell’emoglobina (Hgb) sono diminuiti rispetto ai valori di riferimento stabiliti per ciascuna specie.

L’anemia è anche un reperto clinico, un sintomo di malattia, non è una diagnosi, ed è necessario caratterizzarla attraverso esami di laboratorio al fine di poterne determinare il tipo e ricercarne la causa (Lubas, 1997).

Alcuni modelli di classificazione delle anemie con le diverse categorie ed il tipo d’informazione ottenuta (Lubas, 1997)
Modello classificativo Categorie Tipo d’informazione
Massa RBC Relativa;
Assoluta
Diagnosi e prognosi
Generale Fisiologica;
Patologica
Diagnosi e prognosi
Indici corpuscolari medi (MCV e MCHC) Macrocitica normocromica o ipocromica;
Normocitica normocromica o ipercromica o ipocromica;
Microcitica normocromica o ipercromica o ipocromica
Diagnosi
Risposta eritropoietica Rigenerativa;
Rigenerativa inadeguata (scarsamente rigenerativa);
Non rigenerativa
Diagnosi e prognosi
Processo Emorragica;
Emolitica;Da soppressione
Diagnosi, prognosi e terapia generale
Durata Iperacuta;
Acuta;
Subacuta;
Cronica
Nessuna indicazione
Meccanismi eziologici (generale) Infettiva;
Tossica;
Traumatica;
Neoplastica;
Genetica
Diagnosi, prognosi e terapia generale
Eziologia specifica Varie (Babesia, Ehrlichia, Leishmania, FeLV, dicumarolo, ecc.) Prognosi e terapia specifica

[Stampa] [Stampa]

Ultima modifica: 21 settembre 2008 @ 20:16 57''